La vita è un viaggio: Calzedonia, Julia Roberts e me

273172-400-629-1-100-julia

La vita è un viaggio, Julia Roberts per Calzedonia

Piazza Duomo, Firenze, autunno 2014. L’aria è umida, così come le mie guance. Cammino. Vicino a una chiesetta che amo, un musicista di strada e la sua fisarmonica intonano “Le Valse d’Amelie”: lo Yann Tiersen di un film senza tempo, che non smette mai di farmi sognare. Guardo in alto; la luce fredda post-tramonto trasforma Santa Maria del Fiore in una cattedrale blu, intensa e protesa verso il cielo cobalto. Sembrano salutarmi, le luci laser dei venditori ambulanti riflesse nelle pozze per terra. Le osservo, mentre continuo a camminare. Mi chiedono se mi voglio tuffare, sprofondando. Continua a leggere

Annunci

Qui, proprio qui.

IMG_1088“Qui, proprio qui, dentro di me, ho trovato un luogo incantato, solo perché si è lasciato trovare. Quando vivevo nel South Jersey, o quel che era, non c’era…non c’era tempo per sognare a occhi aperti. E là, là, lavorare era più semplice. Non c’era nessuno che ti stava addosso, non c’era gente che cercava di approfittarsi di te o che ti dava pacche sul sedere o roba del genere. Era così, e non c’era altro. Non c’era la possibilità di ampliare i proprio orizzonti. Continua a leggere

Milano, Beautiful Day 2013: la sera precedente

IMG_0653Eccomi qui, intenta nella mia “operazione selfie”. Sabato 30 novembre, sono a Milano, con ogni probabilità ho la febbre, ma sto per uscire a cena con lo staff del Beautiful Day 2013 e domani sarà una giornata bellissima. Questo istante della mia vita va vissuto al massimo, catturato e ricordato.C.A.T.C.H.

Tenete a mente questo gesto: pollice e indice uniti, dite: C.A.T.C.H. Come ci insegna Richard Romagnoli. La vita scorre in fretta, lo sappiamo. E siamo angosciati, tormentati. Ci pre-occupiamo in continuazione delle cose, ancora prima che accadano (ma perché?). E intanto lei continua a scorrere lo stesso giorno dopo giorno, accade davanti ai nostri occhi …sì, proprio nel momento in cui siamo occupati a fare altri progetti. Menomale che capitano anche dei bei momenti. Attimi in cui siamo proprio felici, ci sentiamo svegli, ben presenti e attenti alle cose e alle persone che ci circondano. resizeEcco che lì la vita prende corpo e si rivela con tutta la sua forza; noi non possiamo fare altro che restare stupiti, sorridere, e catturare quell’emozione, quell’energia positiva che sentiamo scorrerci dentro. Ed è proprio in quell’istante che possiamo fare così, per non perderla: uniamo pollice e indice, catturiamo la vibrazione positiva per tenerla dentro di noi e sorridiamo. C.A.T.C.H. Continua a leggere

Una copywriter verso Medjugorje

Eccomi qui,in viaggio verso Medjugorje.Tutti che mi chiedono come mai questa meta; io che non posso fare a meno di dire la verità: per lavoro…e magari anche per me. Sveglia prima dell’alba stamani e non sono mai stata così scattante. La verità è che sono eccitata. Il non avere assolutamente idea di quello che mi aspetta, se non per sentito dire, mi emoziona un sacco. Tra poco saremo al confine, c’è Ben Harper nelle orecchie, un bel sole fuori dal finestrino e, accanto a me, un’ amica incontrata in questo viaggio, per pura coincidenza. O forse no? Presto vi racconterò.

20131101-104714.jpg