2015 ci volevi ma ti saluto volentieri

IMG_7818Visto che proprio ora sono così impegnato con me stesso, voglio cercare di dipingere il mio autoritratto con le parole. – V. Van Gogh

Non ci girerò intorno, questo post è più per me che per chi legge. Il 2015 è stato un anno pieno, incasinato e difficile. Bellissimo, per carità. Ho fatto scelte importanti, ho deciso di riprendere il controllo di ciò che andava storto, e, porca vacca se sono “testona”, ho fatto in modo di aggiustarlo. Ho iniziato battaglie che ancora conduco, ho scalato montagne che ancora sogno e ho scoperto spazi nuovi. Ho smesso di guardare fuori e ho ricominciato a guardarmi dentro. Una fatica immane.  Continua a leggere

Annunci

Armani Frames of Life: il mondo visto da una copywriter di Firenze

Schermata 2015-05-11 alle 23.20.13Le porte si aprono: un battito di ciglia, l’iride espande i suoi confini. Gesti, quotidianità, dettagli. Una biblioteca vuota, un alto soffitto, il caffè fumante, le nuvole veloci, la pioggia battente. Ali che si aprono in volo, la neve e i ghiacciai, un ballo appassionato, i piedi di un neonato. La città. Correre. La vita. E alla fine fermarsi, solo un istante. E’ la nuova campagna Armani Frames of Life, che racconta i frammenti di vita di 5 persone e il mondo visto dai loro occhi. Continua a leggere

Una copywriter per Mediolanum a Firenze

10523201_10152438339067517_3609923286924433120_nEccomi in versione “donna del mistero”, qualche minuto prima di intervenire ad un altro strepitoso evento firmato Mediolanum e English Car (concessionaria Jaguar). Si trattava dell’ evento a Villa Tolomei, splendido resort a 5 stelle immerso tra le colline fiorentine. Che dire… a parte il fatto che questo cappello è piaciuto molto (forse perché l’ho soprannominato “il cappello della felicità”?) e che sui tacchi non ci so camminare (ma me ne frego e continuo a mettermeli), ora vi spiego che sta succedendo a Mediolanum.

I materiali di comunicazione creati per il progetto

Continua a leggere

Una copywriter a Firenze per l’Overbooking Cafè

“Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose.”

Albert Einstein.

67893_1463246247221807_1500074788_nCi sono cose che accadono all’improvviso, inaspettate. Incontri che ti catapultano in realtà creative, che non immaginavi potessero esistere, fino a un attimo prima di conoscerle. Ho letto da qualche parte che attiriamo naturalmente persone simili a noi, che viaggiano sulla stessa linea d’onda dei nostri pensieri. Sarà stato quindi l’entusiasmo per il mio lavoro a portarmi a conoscere una realtà vivace come la Locobel?

Continua a leggere

Il tocco in più di una donna: lo stile Parri

downloadLa donna che entra da Parri è una donna in cerca di qualcosa di particolare. Una donna che avverte lo stimolo di aggiungere al proprio guardaroba un capo decisamente originale, che abbia quel “tocco in più”, che sia innovativo e importante; uno di quei capi che si indossano quando si ha voglia di farsi notare camminando per strada. Impossibile, infatti, non sentirsi sotto i riflettori quando si indossano borse e capi in pelle esotiche. Parri infatti è sinonimo di produzione in pelle di altissimo pregio, soprattutto in pelle esotica. Rigorosamente da allevamento, si ammirano oggetti in pelle di coccodrillo, struzzo, pitone, iguana. Continua a leggere

Le Fonticine: il vero amore per la storia fiorentina

downloadDa poco ristrutturato e arredato con gusto rustico, sfruttando salette e cortili in maniera creativa, il ristorante Le Fonticine ci accoglie in un’atmosfera tradizionale, intima, semplice ed elegante. La sua storia inizia nel 1939, quando i proprietari di allora si incontrarono, dando vita alla loro storia d’amore e a quello che sarebbe diventato uno dei ristoranti più famosi di Firenze. Continua a leggere

Guild of the Dome association

Il prestigio di un’associazione di portata globale per la condivisione di valori artistici, spirituali e universali attraverso l’arte di tutti i tempi.

ingresso_a_Gerusalemme_DSC_5778Firenze non smette mai di stupire. Sette secoli fa ha visto nascere menti geniali che hanno fatto di lei la culla del più grande complesso artistico del mondo occidentale: questo, composto dalla Cattedrale della città, dal Battistero e dal Campanile, così come da un museo, un centro culturale, uno studio di restauro e un archivio, fu finanziato da privati e appartiene ad una Fondazione dal 1296: l’Opera di Santa Maria del Fiore. Il capolavoro più conosciuto è la colossale cupola costruita nel XIV secolo da Filippo Brunelleschi. Oggi, come sette secoli fa,  Firenze continua a partorire progetti nobili e geniali. Continua a leggere