2015 ci volevi ma ti saluto volentieri

IMG_7818Visto che proprio ora sono così impegnato con me stesso, voglio cercare di dipingere il mio autoritratto con le parole. – V. Van Gogh

Non ci girerò intorno, questo post è più per me che per chi legge. Il 2015 è stato un anno pieno, incasinato e difficile. Bellissimo, per carità. Ho fatto scelte importanti, ho deciso di riprendere il controllo di ciò che andava storto, e, porca vacca se sono “testona”, ho fatto in modo di aggiustarlo. Ho iniziato battaglie che ancora conduco, ho scalato montagne che ancora sogno e ho scoperto spazi nuovi. Ho smesso di guardare fuori e ho ricominciato a guardarmi dentro. Una fatica immane.  Continua a leggere

Annunci

Blogg’insieme. La copy tedesca: “chiamatemi Texterin!”

Blogg’insieme. Im Italienischen gibt es sensationellerweise kein eigenes Wort für “copywriter”.

Das Tref|fen. Il mio settembre comincia con una mail in arrivo dall’oggetto: “copywriter tedesca”. Il mittente, una collega operativa in Germania, in Italia per lavoro e per perfezionare la lingua. Mi ha scovata googlando “copywriter Firenze”, ebbene sì, eccomi qua. Il mio sito le è piaciuto, mi vuole conoscere per un testa a testa Italia-Germania sul tema: “copywriting, scambiamoci le idee”. Mica potevo dire di no.

Sono a Porta Romana quando mi telefona, piantata nel mezzo della piazza per farmi riconoscere (gli appuntamenti al buio sono eccitanti ma logisticamente problematici, la figura meschina è sempre dietro l’angolo); incerta se appiccicarmi sulla schiena un cartello con la scritta “copywriter Firenze”, ho optato per affidarmi al mio intuito… et voilà. Ci siamo riconosciute da lontano. E’ stato dentro il bar Petrarca che è avvenuta la sorpresa: 2 ore di chiacchiere ininterrotte, udite udite… anche in tedesco. Una lingua che pensavo sepolta nel mio cervello, magicamente resuscitata grazie al potere della chiacchiera molesta. Complice la simpatia di Margarete, così si chiama la mia nuova compare, queste ore sono volate e non potevano che concludersi col proposito di iniziare a scribacchiare qualcosa insieme sui rispettivi blog. Così, appellandomi al nostro signore Storytelling, sono felice di riportare qui per i curiosi alcuni estratti dei nostri discorsi senza capo né coda; un dizionario dei punti di vista: uno scambio interculturale come quelli che facevo al liceo, quando, per noi studenti italiani e non, il fare conoscenza era il pretesto ideale per confrontarci su lingua, cultura, prospettive di vita. E aprire la mente. Continua a leggere

Armani Frames of Life: il mondo visto da una copywriter di Firenze

Schermata 2015-05-11 alle 23.20.13Le porte si aprono: un battito di ciglia, l’iride espande i suoi confini. Gesti, quotidianità, dettagli. Una biblioteca vuota, un alto soffitto, il caffè fumante, le nuvole veloci, la pioggia battente. Ali che si aprono in volo, la neve e i ghiacciai, un ballo appassionato, i piedi di un neonato. La città. Correre. La vita. E alla fine fermarsi, solo un istante. E’ la nuova campagna Armani Frames of Life, che racconta i frammenti di vita di 5 persone e il mondo visto dai loro occhi. Continua a leggere

Il mio 2014 in 5 keywords

10881643_10152768996567517_7594423998044554627_nOggi ho comprato un altro libro: annuso le pagine e assaporo al tatto il liscio della copertina. Amo stare off-line, ma lo poso sul letto e prendo il Pc; è la serata giusta per scrivere questo post. 30 dicembre, tempo di bilanci! Disperazione? No dai, non è detto. Lo so, lo so, le festività natalizie sono per certi versi un periodo terribilmente deprimente, soprattutto perché il Natale amplifica tutte le emozioni, positive o negative, perché si mangia troppo, si spendono soldi per regali inutili, si tende a rimuginare sul passato e così via. A proposito, come le state passando? Io ho optato per il relax totale, scegliendo i libri come compagni di viaggio per le mie vacanze casalinghe. Quest’anno voglio provare a guardarla positiva, leggendo, facendomi improbabili maschere di bellezza all’argilla, andando ai concerti e limitandomi a fare solo una riflessione sintetica sull’anno appena trascorso. 1609618_10152688373147517_4137989007223588563_n Da brava copywriter, ho sintetizzato il 2014 in un pugno di keywords. Così, in una botta sola, riassumo tutto e non ci penso più, correndo libera, felice e coi capelli al vento verso l’orizzonte. E verso un bel 2015. Speriamo.

Avvertimento. La mia keywords-list è simile a quel famoso quadretto riassuntivo che invade Facebook in questi giorni: “è stato un anno meraviglioso…”. No, tranquilli, sto scherzando! Non ve ne andate, restate pure qua. La mia sarà una lista veritiera. Continua a leggere

Occhio al sito! www.alessandrapistillo.it

Questo è il mio blog, che qualche tempo fa ho lasciato in sospeso per una serie concatenata di strani e misteriosi eventi che un giorno forse racconterò. La buona notizia (per me sicuramente) è che molto presto tornerò a scrivere.

Visto che nel frattempo sei capitato/a qui, se vuoi saperne di più sulla mia attività di copywriter e consulente di comunicazione, ti invito intanto a guardare il mio sito: www.alessandrapistillo.it. Buona lettura e a presto!

(Poi torno, eh)

Cattura

Una copywriter per Mediolanum a Firenze

10523201_10152438339067517_3609923286924433120_nEccomi in versione “donna del mistero”, qualche minuto prima di intervenire ad un altro strepitoso evento firmato Mediolanum e English Car (concessionaria Jaguar). Si trattava dell’ evento a Villa Tolomei, splendido resort a 5 stelle immerso tra le colline fiorentine. Che dire… a parte il fatto che questo cappello è piaciuto molto (forse perché l’ho soprannominato “il cappello della felicità”?) e che sui tacchi non ci so camminare (ma me ne frego e continuo a mettermeli), ora vi spiego che sta succedendo a Mediolanum.

I materiali di comunicazione creati per il progetto

Continua a leggere

Una copywriter al Pratoreview Cocktail Party

bbbIndosso un tubino nero e un tacco non troppo alto.  Arrivo a Prato alle 19,00 circa. La borsa in una mano, il mio iPhone nell’altra, dico il mio nome all’ingresso ed entro. Stasera sono in modalità “copy d’assalto”, pronta a catturare tutti gli attimi più belli di un party esclusivo al quale non vedevo l’ora di partecipare. In un attimo, mi trovo immersa in un’atmosfera raffinata e cosmopolita. Continua a leggere